Tramite il nostro Cookie Center, l'utente ha la possibilità di selezionare/deselezionare le singole categorie di cookie che sono utilizzate sui siti web. Per ottenere maggiori informazioni sui cookie utilizzati, è comunque possibile visitare la nostra Cookie Policy.

Logo Casa Treviso Logo Rete Italia



25/05/2022
OBBLIGO DEL POS PER IMPRESE, ARTIGIANI, COMMERCIANTI ED IMPRESE dal 30/06/2022

Dal 30 giugno 2022 entreranno in vigore le regole per chi non accetterà pagamenti elettronici. Il POS diventa obbligatorio e questa volta sono state previste le sanzioni per chi non accetterà pagamenti elettronici.

Mediante il decreto PNRR2, il DL 36/2022, è stato anticipato di 6mesi da parte del governo il regime sanzionatorio per gli esercenti che non accetteranno pagamenti elettronici . Inizialmente il termine previsto era stato fissato per il 01/01/2023.

SOGGETTI OBBLIGATI

L’art. 18 comma 1 del dl 36/2022 imporrà l’obbligo di accettazione del pagamento tramite carta o bancomat e quindi più in generale di essere in possesso del POS indistintamente a professionisti, imprese, commercianti o artigiani.

Non ci saranno dunque esclusi questa volta.

La ragioni dell’introduzione delle sanzioni per chi si rifiuterà di accettare tali tipi di pagamento sono sempre le medesime, disincentivare i comportamenti basati sul contante e come conseguenza ridurre sempre di più il fenomeno dell’evasione.

SANZIONI

La vera notizia più che l’obbligo del POS in sé, è quella dell’introduzione delle sanzioni per coloro che si rifiuteranno di accettare pagamenti elettronici.

Le nuove disposizioni infatti prevedono che la sanzione da applicare per la mancata accettazione di un pagamento elettronico sarà pari ad una quota fissa e di una quota variabile.

La sanzione sarà di € 30 per la quota fissa che verrà irrogata sempre, qualunque sia l’importo della transazione negata, più il 4% del valore della transazione negata dall’esercente.

torna indietro
TAG CLOUD