Tramite il nostro Cookie Center, l'utente ha la possibilità di selezionare/deselezionare le singole categorie di cookie che sono utilizzate sui siti web. Per ottenere maggiori informazioni sui cookie utilizzati, è comunque possibile visitare la nostra Cookie Policy.

Logo Casa Treviso Logo Rete Italia



30/03/2022
COSA CAMBIA CON IL DECRETO 24 MARZO 2022 N. 24 E LA FINE DELLO STATO DI EMERGENZA

Il 17 marzo 2022 il Consiglio dei Ministri ha approvato il decreto-legge 24 marzo 2022, n. 24 che, in vista della fine dello stato d'emergenza (31 marzo 2022), riporta una serie di disposizioni per il graduale superamento delle misure di contrasto alla diffusione dell’epidemia.

 

Dal 1° aprile non sarà più necessario il Green Pass, sia base, sia rafforzato per accedere alle seguenti attività:

 

- servizi alla persona;

- servizi di ristorazione svolti all’aperto da qualsiasi esercizio;

- attività commerciali (anche diverse da quelle volte ad assicurare il soddisfacimento di esigenze essenziali e primarie della persona di cui al DPCM 21 gennaio 2022);

- alberghi e altre strutture ricettive (tranne che per i servizi di ristorazione prestati all’interno degli stessi ai clienti ivi non alloggiati, per i quali è necessario il green pass base);

- musei e altri istituti e luoghi della cultura e mostre;

- centri termali, parchi tematici e di divertimento;

- impianti di risalita con finalità turistico-commerciale, anche se ubicati in comprensori sciistici;

- partecipazione, nel pubblico, a cerimonie pubbliche;

- sagre e fiere,

- attività commerciali (anche diverse da quelle volte ad assicurare il soddisfacimento di esigenze essenziali e primarie della persona di cui al DPCM 21 gennaio 2022);

- pubblici uffici, servizi postali, bancari e finanziari;

- trasporto pubblico locale o regionale.

 

Dal 1° al 30 Aprile: dove servirà il green pass base

 

Dal 1° al 30 aprile per l'accesso alle attività indicate di seguito non ci sarà più bisogno del green pass rafforzato ma sarà sufficiente il green pass base.

 

- servizi di ristorazione svolti al banco o al tavolo, al chiuso, da qualsiasi esercizio (ad eccezione dei servizi di ristorazione all’interno di alberghi e di altre strutture ricettive riservati esclusivamente ai clienti ivi alloggiati);

- mense e catering;

- concorsi pubblici;

- corsi di formazione pubblici e privati;

- colloqui visivi in presenza con i detenuti all’interno degli istituti penitenziari per adulti e minori;

- partecipazione del pubblico agli eventi e alle competizioni sportive che si svolgono all’aperto;

- aerei adibiti a servizi commerciali di trasporto di persone;

- navi e traghetti adibiti a servizi di trasporto interregionale,

- treni impiegati nei servizi di trasporto ferroviario passeggeri di tipo interregionale, Intercity, Intercity Notte e Alta Velocità;

- autobus adibiti a servizi di trasporto di persone, ad offerta indifferenziata, effettuati su strada in modo continuativo o periodico su un percorso che collega più di due regioni ed aventi itinerari, orari, frequenze e prezzi prestabiliti;

- autobus adibiti a servizi di noleggio con conducente;

 

Sempre dal 1° al 30 Aprile, per quanto riguarda i lavoratori

 

Resta l’obbligo di possesso ed esibizione del green pass base a chiunque svolga un’attività lavorativa nel settore privato, come stabilito all’art. 9-septies del D.L. n. 52/2021, (decreto Riaperture).

Si aggiungono all'elenco anche i lavoratori over 50 che dal 1° aprile potranno accedere ai luoghi di lavoro con il green pass base e non obbligatoriamente con super green pass.

Resta, però, per gli over 50 l'obbligo di vaccinazione fino al 15 giugno 2022, pena la multa una tantum di 100 euro, inviata dall'Agenzia delle Entrate a seguito di controlli incrociati tra i dati dell'anagrafe con quelli delle vaccinazioni.

 

Dispositivi di protezione delle vie respiratorie

 

Fino al 30 aprile 2022 in tutti i luoghi al chiuso, con esclusione delle abitazioni private, sarà obbligatorio indossare le mascherine chirurgiche.

Vige obbligo delle mascherine FFP2 fino al 30 aprile per:

 

- mezzi di trasporto (aerei, treni, autobus, servizi di noleggio con conducente, impianti di risalita)

- spettacoli aperti al pubblico che si svolgono al chiuso o all'aperto in sale teatrali, sale da concerto, sale cinematografiche, locali di intrattenimento e musica dal vivo e in altri locali assimilati, eventi e competizioni sportive

 

Per ulteriori informazioni e aggiornamenti vi invitiamo a consultare sempre le faq del governo e la tabella delle attività consentite al seguente link:

https://www.governo.it/it/articolo/domande-frequenti-sulle-misure-adottate-dal-governo/15638#zone

 

In allegato il testo completo del decreto 24 marzo 2022, n. 24

torna indietro
TAG CLOUD