Logo Casa Treviso Logo Rete Italia



13/11/2020
NUOVA ORDINANZA REGIONE VENETO

"L'area gialla non è un gioco a premi - ha avvertito Luca Zaia, governatore del Veneto, durante il punto stampa sul Covid-19 di oggi - non è una classifica dei primi della classe e degli ultimi e non è scritta sul marmo. Dobbiamo meritarci questa area gialla che, se non funziona, ci potrebbe far precipitare nell'area rossa e nel lockdown"

Ecco i contenuti del provvedimento regionale

  • Nuova ordinanza del Presidente Zaia in vigore dalla mezzanotte di venerdì 13 novembre fino al 22 novembre.
  • Obbligo utilizzo corretto della mascherina (a parte gli sportivi, persone con patologie e i bimbi sotto i 6 anni).
  • Quando si abbassa la mascherina per bere, mangiare o fumare bisogna mantenere la distanza di 1 metro.
  • La mascherina va sempre portata sui mezzi pubblici e veicoli privati in presenza di non conviventi.
  • Portare la mascherina anche in casa in presenza di non conviventi.
  • Attività motoria: camminate, passeggiate, corse vanno fatte nelle aree verdi, aree rurali, zone periferiche dove non ci siano affollamenti. Non si fa attività motoria nei centri storici, lungo le vie principali delle città, in spiaggia, al lago ecc. insomma, in tutti i luoghi molto frequentati.
  • Accesso agli esercizi di vendita consentito ad una persona sola per nucleo familiare (a parte i minori di 14 e persone con difficoltà).
  • Divieto mercati all’aperto se non nei comuni che abbiamo attivato un apposito piano (perimetrazione, varco di accesso e varco  d’uscita, sorveglianza).
  • Per la spesa nei supermercati, le prime ore della giornata, sono riservate a chi ha più di 65 anni.
  • Sospese nelle scuole del primo ciclo l’educazione fisica, il canto e lezioni di strumenti a fiato. Nei ristoranti e bar, dalle 15 alle 18 è consentita la consumazione solo da seduti.
  • Vietata la consumazione di bevande e cibo per strada (si consuma in auto o a casa).
  • Sabato le grandi e medie strutture di vendita, compresi i parchi commerciali, sono chiusi (tranne i negozi di generi alimentari, farmacie, parafarmacie, edicole e tabaccherie).
  • Domenica chiusi tutti i negozi, tranne le farmacie, parafarmacie, alimentari tabaccherie ed edicole.
  • Vendita a domicilio sempre consentita e fortemente raccomandata.
  • l trasporto su acqua, gomma, ferro rimodula la propria operatività al fine di assicurare i servizi minimi di linea e non, con il 50% della capienza.
  • Nei casi di competizioni sportive in Veneto, gli sportivi e gli accompagnatori possono partecipare solo con test negativo effettuato nelle 76 ore precedenti
  • Resta valido il coprifuoco delle 22:00 alle 5.

Qui il testo completo

torna indietro
TAG CLOUD