Logo Casa Treviso Logo Rete Italia



03/03/2020
Emergenza Coronavirus, le richieste di Casartigiani: «Si rifinanzino i Confidi»

Emergenza Coronavirus, le richieste di Casartigiani: «Si rifinanzino i Confidi»

Il Presidente regionale dell’associazione di categoria Franco Storer, al termine del vertice con l’assessore Marcato: «Incontro positivo, condiviso l’appello a ragionare per tutto il Veneto e non solo per la zona rossa. Servono misure straordinarie per aiutare le imprese artigiane».

 

«Oltre alle misure su cassa integrazione, rinvio delle tasse, e fondi a sostegno delle imprese, si rifinanzino i tre Confidi veneti degli artigiani con i 10 milioni non utilizzati nel 2019». Così Franco Storer, presidente regionale di Casartigiani Veneto, al termine dell’incontro con l’assessore regionale allo sviluppo economico Roberto Marcato.

«Siamo soddisfatti che la Regione abbia accolto l’invito a pensare a tutto il Veneto e non solo alla zona rossa. I riflessi di questa crisi li stanno vivendo tutti, a partire da chi non vede arrivare commesse dalla Cina da settimane. Abbiamo apprezzato l’impegno preso dall’assessore Marcato nel sostegno alle imprese, anche incontrando le banche affinchè allentino il sistema di richieste e garanzie per i mutui».

Franco Storer chiede uno sforzo in più alla Regione. «Rifinanzi i Confidi», conclude il presidente di Casartigiani Veneto. «Circa dieci milioni dei fondi messi a disposizione dei tre Confidi regionali nel 2019, non sono stati utilizzati. Da prassi la Regione a gennaio ne ha chiesto la restituzione. Noi chiediamo siano riportati ai tre consorzi, perchè reintrodurli nel sistema del credito alle imprese costituirebbe un aiuto immediato e concreto per tutti gli artigiani».

torna indietro
TAG CLOUD