Logo Casa Treviso Logo Rete Italia



19/01/2016
PERSA UNA COLONNA PORTANTE DELL’ARTIGIANATO

Treviso 8 gennaio -  E’ crollata una colonna portante dell’artigianato.
Il 7 gennaio, a causa di un malore improvviso è deceduto Armando Vendri. Classe 1940, volto noto in centro storico per la sua bottega di orologiaio in piazza Santa Maria dei Battuti, aveva ereditato la professione dal padre, Alessandro. Negli ultimi anni di attività aveva trasferito il laboratorio in via Carlo Alberto.
E’ stato uno dei fondatori di Artigianato Trevigiano ed attuale presidente di CSA, centro servizi per l’impiego e responsabile della categoria degli orologiai. Per tutti i colleghi dell’associazione era un amico, compagno di tante battaglie, più che un compagno di lavoro e per i più i colleghi più giovani, uno zio e un consigliere sempre con la parola giusta da dire al momento giusto. Tutti si ricorderanno Armando per il suo carattere gioviale e per la sua ironia, sempre pungente e mai inopportuna. Negli anni ’80 ai tempi della nascita di Artigianato Trevigiano, è stato uno dei fautori della nuova associazione, credendo fortemente nell’autonomia degli organi associativi e stando sempre e concretamente al fianco delle imprese.
Aveva festeggiato il Natale insieme ai colleghi dell’associazione e il 5 gennaio, come d’abitudine, aveva iniziato il nuovo anno negli uffici di via Siora Andriana, ad Artigianato Trevigiano.
Vedevo, aveva trascorso serenamente l’Epifania in famiglia. Poi il 7 è stato il figlio Mauro, non sentendolo, a dare l’allarme. L’associazione per questa perdita improvvisa e per questo ancora più dolorosa, si stringe caramente intorno alla famiglia, al figlio Mauro, la nuora Paola e i nipoti Elisa e Mattia.  
torna indietro
TAG CLOUD